“..per il PD non ci sono più i margini per stare insieme a Sel e Idv..oppur fanno un passo indietro ..” . ATTACCATI ALLA POLTRONA

La Redazione

Bettini , unico assessore nel mondo che polemizza con il proprio sindaco . Preso a schiaffi (politici) dallo stesso e dal resto del mondo , risponde prendendo in giro i commercianti, i livornesi tutti,  le nonnine e la loro pensione . Ghilarducci no comment , chiaramente orfano di qualche SOCIO del Pd che non c’è più. Si svegli , legga di più i giornali , così capisce che è pure fuori tempo e contesto .Messi quasi alla porta dal Pd, come l’IDV,   senza un confronto comprensibile e risolutivo sui contenuti, ma  incollati alle indennità e alle poltrone .

GLamberti

Uno scenario, quello che si prospetta nella maggioranza, che era inevitabile e comprensibile fin dai primi penultimatum di qualche baldanzoso alleato e dalle picche di assessori in attesa di telefonate.

Il PD li mette dietro la lavagna, ma non fuori della classe e quelli che stanno a sedere con cospicua indennità si guardano bene da uscire.

Parigi Val bene una messa. Del resto guardando a Roma che qui si perda tempo in simili sciocchezze e’ raccapricciante.

Poi i problemi restano e le scelte strampalate , ma soprattutto le impuntature stizzite contro tutto e tutti, magari a parte gli autisti dell’Atl ( ma si capisce ..), rimangono.

 Ma cosa volete che sia, chi non ha dovuto patire un poco per i propri ideali e le proprie indennità .

Del resto a ciascuno la sua piccola Casta, nel suo piccolo Livorno non fa eccezione.

Lo dicevamo ieri, prima del prevedibile epilogo, mettiamoci a parlare di cose serie, delle battaglie per qualche strapuntino irrinunciabile non ne possiamo davvero più!

Annunci

2 Responses to “..per il PD non ci sono più i margini per stare insieme a Sel e Idv..oppur fanno un passo indietro ..” . ATTACCATI ALLA POLTRONA

  1. Kinto ha detto:

    gli equilibri tra i partiti interessano molto piu’ gli interessati
    che i governati,anche se,
    sarebbe opportuno che avessero diciamo almeno delle cronoprogrammazioni comuni.
    due staffe stesso cavallo,e medesima direzione.
    Onestamente mi pare molto singolare che a difendere
    il piano del traffico del Bettini siano i sindacati.
    da che mondo e mondo dovrebbero piu’ occuparsi dei lavoratori,
    dei loro diritti,della mancanza di presente e prospettive occupazionali,
    insomma ho sempre pensato che dovessero assolvero il ruolo di garanti combattivi a mo di
    spina critica e costruttiva.le virtuose barricate,ma non dalla parte “sbagliata”.
    Fare la stampella ad uno degli assessori piu’ inutili e meno apprezzati della recente storia livornese,
    mi sembra un atto di pelosa ridicolezza.
    a quale pro poi,per garantire due corse degli autobus in piu’? suvvia.
    speriamo che anche La nonnina sia iscritta a un sindacato cosi’ verra’ prodemente difesa a mezzo stampa
    Saluti

  2. Gianfranco Lamberti ha detto:

    I sindacati dell’Atl sono comprensibili, ogni cosa che vada verso un teorico potenziamento del Tpl non potrà che trovare il loro assenso, fermo restando che poi bisognerebbe verificare i risultati, ma e’ normale. Ma il punto non e’ un sindacato di categoria, ma tutta la categoria dei cittadini livornesi, le associazioni e chi più ne ha più ne metta. Senza considerare che un Consiglio Comunale ed una Giunta bisogna pure che decidano tenendo conto degli interessi della città , compreso il Tpl ovviamente, senza bizze da separati in casa e principesse sul pisello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: