Bettini , Ghilarducci e i quintali di ignoranza (politica e personale ) . Per una poltrona pagata dalla ‘ pensione della nonnina’ .

La Redazione

Ghilarducci e Bettini , ecco un tipo di SEL che farà sempre vincere Berlusconi .

Dopo le parole di oggi del sindaco una persona normale darebbe le dimissioni ma la poltrona/indennità  da 4000 euro al mese garantita dalla  ‘ pensione della nonnina’  sono il principio etico/politico dell’assessore.  Nella Giunta Cosimi il virus dell’indennità che fa rimanere ATTACCATI alla POLTRONA sembra essere l’unico sangue che scorre nelle vene di qualcuno.

GLamberti

Oggi discutiamo in Commissione della variante al PIano Strutturale sull’Abitare Sociale, Fiorentina e cose del genere. Finalmente cose che interessano davvero, visto che dietro la transenna ci sono persone che conosco da anni e che aspettano di risolvere i loro gravi problemi abitativi e non sono certo interessati alle tattiche politiche per qualche strapuntino ed al tempo perduto dietro un senso unico strampalato.
Vediamo se parlare di questi argomenti fa riflettere tutti su cosa significa fare politica . Tra l’altro la storia di tanti processi di riqualificazione urbana che sono stati gestiti negli anni, in modo a volte esemplare per l’intero paese, come ha ricordato Bruno Picchi, da’ una bussola significativa. Spero proprio che ci si occupi delle abitazioni di Fiorentina, con la serietà che richiedono e si lascino perdere le impuntature di qualche delegato a non si sa bene cosa.

 DAL TIRRENO
LA POLEMICA
 
Faccio tutto quanto alla luce del sole e su fatti concreti
 
 
 
 
 
 
Dice bene Andrea Lazzeri, mettiamoci a fare le cose che si possono fare e facciamolo presto, per riqualificare il centro e non solo, senza perderci in polemiche da principesse sul pisello. Del resto cosa si può fare per il centro, subito e con la condivisione di tutti è chiaro, sulla base delle cose dette dalla giunta. Altrettanto chiare sono le questioni assai critiche e condivise poco niente.
Non si può dare subito seguito a quanto trova concordi quasi tutti e non intestardirsi sulle linee del Piave di un senso unico o di un parcheggio? Per questo non capisco davvero l’anatema di Ghilarducci, offensivo sul piano personale, per una nota che sosteneva questa semplice tesi, sottoscritta da me e Wladimiro Del Corona.
Ma di quali accordi sottobanco parla? Ghilarducci non è stato informato che ho sottoscritto con Gulì e Romano un ben più importante ordine del giorno proprio su Via Grande e non sa che proprio nell’ultimo consiglio, avendo visto raccolte alcune mie integrazioni, ho votato il documento sul porto e nemmeno ricorda che ho organizzato con lo straordinario Lamberto Giannini un evento culturale e politico, alla festa democratica, che è stato addirittura commovente.
Tutto alla luce del sole e senza chiedere niente in cambio, come ho sempre fatto nella mia vita, può chiederlo a tanti compagni del suo partito, che stimo e di cui sono amico.
Forse sarebbe meglio parlare delle questioni concrete poste, piuttosto che usare toni che non appartengono alla migliore cultura della sinistra livornese.
Quella che mi ha insegnato che contano le idee ed il rispetto di tutti, non le magliette e la data di nascita. Guardiamo alle cose da fare per la città, con senso di responsabilità e cercando di uscire dagli steccati ideologici e dai pregiudizi, a Livorno come a Roma, chiudiamo così la triste stagione della politica ai tempi di Berlusconi. Come dice Bersani, con parole sacrosante. Ripensandoci, anche Bersani è stato attaccato con i termini che Ghelarducci mi riserva, si vede che sono in buona compagnia, magari non a caso.
Gianfranco Lamberti consigliere comunale (Confronto per Livorno)

Annunci

7 Responses to Bettini , Ghilarducci e i quintali di ignoranza (politica e personale ) . Per una poltrona pagata dalla ‘ pensione della nonnina’ .

  1. Kinto ha detto:

    penso di poter dire che in nessun ufficio del mondo,figurarsi per un Assessore, si manda una mail ,a chi poi?,
    per dichiarare la propria febbricula e poi per 10 giorni si sparisce.
    magari una telefonata,no?
    Comunque credo che le offese personali di qualche idrocefalo
    non abbiano alcun senso,
    ed evidenzino ancora una volta che magari si e’ in grado di sbattere i pugnetti sul tavolo,
    di fare le bizzose,
    e dunque di poter certamente conviviare in un asilo nido comunale,ma
    amministrare una città o anche fare politica con un minimo di credibilità e serietà e’ un altra cosa.
    insomma,pioggia sulla neve.
    Saluti a tutte le nonnine livornesi

  2. Oggi discutiamo in Commissione della variante al PIano Strutturale sull’Abitare Sociale, Fiorentina e cose del genere. Finalmente cose che interessano davvero, visto che dietro la transenna ci sono persone che conosco da anni e che aspettano di risolvere i loro gravi problemi abitativi e non sono certo interessati alle tattiche politiche per qualche strapuntino ed al tempo perduto dietro un senso unico strampalato.
    Vediamo se parlare di questi argomenti fa riflettere tutti su cosa significa fare politica . Tra l’altro la storia di tanti processi di riqualificazione urbana che sono stati gestiti negli anni, in modo a volte esemplare per l’intero paese, come ha ricordato Bruno Picchi, da’ una bussola significativa. Spero proprio che ci si occupi delle abitazioni di Fiorentina, con la serietà che richiedono e si lascino perdere le impuntature di qualche delegato a non si sa bene cosa.

  3. GhinoDiTacco ha detto:

    I FIGLI SO PIEZZE E CORE
    Mi chiedo di chi son figli questi individui
    Certamente di una politica che per anni ha detto bugie per raccogliere un consenso, qualunque fosse.
    Si imbarca il dissenso ” ideologico” pensando di governarlo regalando strapuntini ed incarichi.
    Ed ecco che i nodi vengono al pettine.
    L’incapacita’ conclamata di chi da oltre dieci anni non ha governato il territorio livornese il vuoto totale di iniziative e la morte delle piu’ importanti attivita’ economico produttive.
    Aspettate la banda a levavvi di……….

  4. Gianfranco Lamberti ha detto:

    Oggi il Tirreno pubblica una mia nota sulle posizioni di sel:
    Non voglio strumentalizzare , del resto non ho mai dato giudizi liquidatori su nessuno e su nessun partito. La grossolana reazione di Ghelarducci e Bettini, che sentenziano e giudicano non le idee ma le persone, non mi impedisce di riconoscer come ci siano persone come Lamberto Giannini, che ammiro e che sono la dimostrazione di come cultura e politica vanno di pari passo, nel rispetto delle differenze che, se si ha cultura politica e capacita’ di capire quello che dicono gli altri, sono una risorsa preziosa. Lo dico dialogando con Lamberto in Commissione su Fiorentina e Mercato Ortofrutticolo. A proposito di una Variante da chiudere al più presto, a differenza di quella sulla Gran Guardia, che parte da un interesse privato e che deve veder risolte tutte le questioni intorno, che il Consiglio ha posto. Li’ fretta non c’e ne vuole, ma massima attenzione alle critiche, senza supponenza.

  5. GHINODITACCO ha detto:

    Vi ricordate il film Jonny Stecchino?

    In una intervista fatta da una simpatica giornalista livornese al primo cittadino:

    D. Sig. Sindaco la situazione economica di Livorno ritiene sia grave?

    R. Si ma non più di tanto rispetto ai dati macroeconomici, che dal mio osservatorio di Pres. Naz. ANCHI, e dai dati elaborati da SPIL – SPUL e BRODERS, non sono preoccupato le preoccupazioni sono “ben altre”;

    D. si però i dati della disoccupazione a Livorno sono allarmanti……..

    R. non più del contesto interplanetario del territorio inserito nella capacità di reazione della interpolazione congenita…. Le preoccupazioni sono “ben altre”……..

    D. ma non è preoccupato per la recessione di traffici che sta attraversando il Porto di Livorno
    che ultimamente ha perso anche le “banane”…..

    R. ma mi sembra obbiettivamente che si tenda a fare dell’allarmismo inutile , con queste “banane”
    I problemi sono “ben altri”………..

    D. ma insomma sig. Sindaco, a quali gravi problemi si riferisce?

    R. IL TRAFFICO………….. questo è il vero problema di Livorno,
    chiudere via Grande ?
    riaprire piazza Cavour,?
    raddoppiare via degli Avvalorati?
    Questi sono i problemi che attanagliano i giovani a Livorno!!!!

    Questa intervista è stata sottratta dall’archivio segreto della giovane giornalista in cui vi sono anche altre clamorose rivelazioni e che ancora non ha avuto il coraggio di pubblicare.(ci torneremo nei prossimi giorni).

  6. henry brubaker ha detto:

    Affermare “condivido la filosofia ,ma non i provvedimenti” è francamente aberrante per un Sindaco.Questo parlare sempre “a posteriori”dei fatti,come se uno si risvegliasse da un lungo sonno è veramente paradossale. E poi “Bettini non è di Sel,ma della Giunta”,incredibile.Ora è piu’ chiaro il motivo per cui quel documento è stato tenuto nel cassetto a tutto il 26 Luglio 2011,il giorno prima della Gran Guardia.Ma Bettini lo aveva inoltrato al Sindaco il giorno 16.E allora?Allora dice bene Giannetto quando afferma che la Giunta è ormai diventata la sede di un “certamen filosofico” piuttosto che un laboratorio di provvedimenti finanziabili.La speranza è che con le elezioni (speriamo)il quadro finalmente si chiarisca,non solo filosoficamente.

  7. francamente questo scenario non ci ha per niente sorpreso, lo descriviamo da tempo, con una precisazione, che il sindaco eletto ha un mandato popolare che deve portare a termine , un assessore è nominato e se manca la fiducia di chi lo ha nominato potrebbe pure dimettersi, a meno di non dare l’impressione e qualcosa di più , di essere attaccato allo strapuntino. Perfino Berlusconi stasera cerca di smentire questa lettura, ed è Berlusconi votato con il nome sulla scheda. Si può discutere di tutto, ed avere giudizi diversi , ma esiste un minimo di dignità che andrebbe salvaguardata nel modo più semplice, anche per se stessi. Quanto al motivo per cui la decisione di giunta è stata derubricata ad avvio di un percorso partecipativo e non abilitata al Consiglio sulla GG, mi sembra che a quel punto si chiarisse tutto. Anche questo lo avevamo segnalato. Poi c’è chi capisce e chi no, o fa finta di non capire ( parlo degli assessori ovviamente e di qualche giovane politico ). Che sia l’una o l’altra ipotesi, ci stanno facendo perdere un sacco di tempo in scemenze, su questo possiamo essere tutti d’accordo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: