Tutte queste operazioni immobiliari, senza una decisione consiliare a monte, sarebbero davvero singolari, a dir poco

Ringrazio tutti per il pensiero rivolto alla scomparsa di mio padre. La citazione di Gino Paoli, fatta da Ernesto, è bellissima.
Difficile rimettersi a ragionare sulla politica livornese. che mi sembra davvero incartata dentro percorsi che non portano molto lontano, se non nel settore immobiliare.
Che poi ci si trovi ancora a parlare di Odeon, con l’ATL che entra in campo, per scambiare immobili (siamo sempre lì) e di un piano della mobilità da attuare, secondo il resonto che leggo scaricando l’articolo, fa cadere le braccia. Ma dove si trova questo benedetto piano della mobilità, sulla base del quale si è scatenato tutto ciò? io ho cercato in tutti gli atti del Comune di questo mandato, approvati in Consiglio, e non ne ho trovato traccia. Chissà se la notizia riportata dalla stampa è un indizio attendibile della sua esistenza, oppure è solo un auspicio del cronista.
Il fatto resta delicato, anche perchè tutte queste operazioni immobiliari, senza una decisione consiliare a monte, sarebbero davvero singolari, a dir poco.
Certo contano anche i libri da commentare e le dinamiche tutte interne ai partiti, ma se si stesse ai fatti si farebbe un buon servizio per Livorno. Ed i fatti, nell’amministrazione di una città, sono gli atti approvati e la loro coerenza e correttezza. Verificare che ciò accada e sia accaduto non cade in prescrizione, non vi è una data di scadenza come per il latte.
Mi dispiace solo di non aver potuto essere presente ai numerosi dibattiti della festa.
Non posso commentare nulla, chissà se ho perso qualcosa di importante o solo una esibizione, come dice Paolo de Angelis. Ma lo capiremo presto.

Gianfranco Lamberti

Annunci

One Response to Tutte queste operazioni immobiliari, senza una decisione consiliare a monte, sarebbero davvero singolari, a dir poco

  1. Gianfranco Lamberti ha detto:

    C’è un gran fervore di feste di partito e di scontri politico culturali.
    Mi sembra chiaro che si è aperta una stagione dura, in cui si cerca di prepararsi alle prossime amministrative individuando i temi e le possibili alleanze.
    Scorrendo la rassegna stampa di questi giorni leggo una dichiarazione sulle primaie di Marco Ruggeri, il quale affema che bisogna parlare di cose concrete, partendo dal giudizio sull’operato delle amministrazioni uscenti.
    Ho riletto due volte. Ed allora partiamo con questo benedetto giudizio.
    Dichiarazione impegnativa, da ricordare.
    Sempre che il buon Marco non equivochi tra arrivi e partenze. Altre dichiarazioni che ho letto, dal festa livornese e non solo, mi sembra dicessero l’esatto contrario.
    Non ho avuto molto tempo, ma mi sembra un punto centrale.
    Anche perchè i giudizi si fanno sui consuntivi e questi si fanno sulle cose fatte e non fatte. Molto meno sulle simulazioni virtuali.
    Alla buon ora, anche se, tra parlare di giudizi e consuntivi e farli davvero, in modo democratico e partecipato, ce ne passa. Staremo a vedere, tanto non bisogna attendere molto. A Livorno non mancherà materiale sul quale discutere, in un modo o nell’altro. A proposito, opportuna la precisazione di ATL sulle operazoni immobiliari incentrate sull’Odeon. Mi sembra faccia capire molte cose, cui ieri ci riferivamo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: